ugg hats Tavola Rotonda

ugg cayha Tavola Rotonda

Avevo a cena una personcina “importante” che si è portata dietro un gastronauta. Insomma una cena di quelle che fanno levare le scarpe e le calze alle donne, come dice Paolo Conte.

Difficile decidere il menù e come presentarlo.

C’è sempre il rischio di fare l’effetto “insalata sovietica” cioè voler apparire ganzi verso chi lo è più di te ed è portato a commiserare i tuoi tentativi di voler sembrare quello che non sei.

Lo so che ho fatto casino e che non ci si capisce nulla, ma lo so io.

Quindi non servizio impiattato, tanto quelli li lo fanno meglio di me, l’impiattamento.

Niente piatti ricercati, finto ricchi, ma solo materie prime semplici ma ineccepibili come freschezza.

Niente abbinamenti “sfiziosi” che già l’aggettivo mi fa venire l’orticaria.

Frittura di fiori (acacia, borraggine, tarassaco, foglie di salvia ecc.) che fatta per ultima e mangiata per prima è ancora calda e croccante.

Poi un po’ di panzanella, che ora la verdura è bella croccanbte, ma fatta alla moda laziale, con il pane toscano raffermo e strusciato con il pomodoro prima di essere tagliato a dadini piccoli piccoli.

(alla maniera toscana invece il pane si mette a fette nell’acqua poi si strizza con il canovaccio)

Sembrano menate, ma sono drammi, quando non si ha niente di meglio da fare.

Insomma poi un po’ di acciughe accoppiate e sfumate nell’aceto, ed anche la cosa di cui vi volevo parlare.

Avevo trovato in pescheria un tombarello bello fresco.

E’ un pesce della famiglia dei tonni, ma non lo sa. E’ un corno, diciamolo.

Ha una quantità di sangue da pubblicità dell’Avis.

E delle carni scure, quasi nere.

Una metà l’ho fatto al vapore, tipo tonno, con insalata di aranci ed un’erba aromatica ma non mi ricordo più cosa.

Le uova le avevo tenute un giorno sotto sale poi ci ho fatto una specie di bottarga con ceci.

Ma i due filetti son venuti proprio buoni perché li ho tenuti un giorno sotto sale, anche loro, previo passaggio nel pepe macinato, e poi li ho affettati fini, a carpaccio e conditi solo con olio.

Incredibile a dirsi, ma questo quasi carpaccio di quasi tonno è stata la cosa più buona della cena.

Della serie che al pesce meno gli si fa meglio è.

E poi il tombarello costa anche poco. Con 5 . al chilo viene via.

E con uno ci abbiamo mangiato tre portate in 5 persone.

Perà è difficile, avere a cena gente che ti mette in soggezione, porcaccia la miseria.

E allora devi tagliare per la tangente della semplicità , secondo me.

Fare il complicato con i semplici e il semplice con i sapienti.

Io ce l’ho con te per due motivi, Enzo.

Primo: è una vita che non ci si vede, ma se non mi muovo io verso la costa col fischio che ci incontriamo. Eppure, come si dice dalle nostre parti, tu sei sempre sulle ruote. Ma verso in qua non ci vieni mai?

Secondo: facile, fare il ganzetto con i pesci anche umili stando a tre passi dal bagnasciuga ed avendo la possibilità di trovare pinnipedi morti da due o tre ore. Se la tua personcina importante + il gastronauta ti venivano a trovare a Prato invece che a Venturina forse oltre le scarpe e le calze ti toccava levarti anche le mutande. E fargli la solita bisteccona, che poi in fondo in fondo un gran malaccio non è. però la prossima volta che passo di là ci si va insieme a vedere se si trova un altro tombarello, eh?
ugg hats Tavola Rotonda