ugg outlet australia Blog Archive Che noia che barba

emu o ugg Blog Archive Che noia che barba

Parliamo di poco meno di 60 mila sbarchi da gennaio ad oggi e l’Italia “settima potenza economica nel mondo” si straccia le vesti perché si sente abbandonata dell’Europa nell’affrontare questo problema!

Se vogliamo fare un paragone concreto ma giusto per capire di cosa si sta parlando, prendiamo il caso del Libano, un paese di circa 4,5 milioni di abitanti. Ebbene, dall’inizio della guerra civile in Siria, sono arrivati nel paese dei cedri quasi 1,5 milioni di profughi,
ugg outlet australia Blog Archive Che noia che barba
poco più del 30% dell’intera popolazione! Un altro caso è la Giordania, con i suoi poco più di 6 milioni di abitanti, ne ospita quasi 500 mila profughi siriani per non parlare degli iracheni a partire dalla prima guerra del golfo. In Turchia che è già grande, ci sono più di 1,5 milioni di profughi siriani.

Sicuramente questi numeri “biblici” creano non pochi problemi a quei paesi, forse alla Turchia non tante, vista la sua grandezza sia geografica che economica ma al Libano e La Giordania sicuramente sì.

Ora,
ugg outlet australia Blog Archive Che noia che barba
se per 60 mila profughi sbarcati in quasi 6 mesi si fa tutto questo cinema mi viene il dubbio che la questione non è altro che un diversivo per distrarre il popolo dai problemi veri del paese. Ad esempio il lavoro che manca, la politica industriale che non c’è, il welfare che sta svanendo, la sanità che va rotoli, la scuola che sta crollando, l’ambiente devastato e la politica energetica latente.

Insomma, i giornalisti, i media e i scendiletto del potere “finanziario” perché non incalzano i governi su questi temi cruciali per il futuro del paese,
ugg outlet australia Blog Archive Che noia che barba
sono argomenti noiosi e non fanno ascolti oppure è molto facile fomentare la classica guerra tra poveri così il manovratore rimane indisturbato?