ugg.com.au SALTRATI ACTIPAD PATCH PER CALZATUREDISTRUGGE ODORE X 8 SETT

Saltrati ActiPad è un patch per calzature che distrugge l’odore dei piedi e delle scarpe, costruito da un’esclusiva fibra di cabone attivo con un’innovativa tecnologia di neutralizzazione in grado di assicurare un’azione duratura.

Inizia ad agire immediatamente e mantiene le scarpe prive di odori fino ad 8 settimane, ideale per tutte le calzature con azione antibatterica.

ISTRUZIONI PER L’USO:

Si consiglia di applicare Saltrati ActiPad su solette asciutte e pulite.

Rimuovere la protezione adesiva ed applicarlo nella zona dell’arco plantare della scarpa.

Ogni patch misura 4,5 cm x 7 cm

Il prodotto è idoneo per i diabetici

Our price is lower than the manufacturer’s “minimum advertised price.” As a result, we cannot show you the price in catalog or the product page.

You have no obligation to purchase the product once you know the price. You can simply remove the item from your cart.

Our price is lower than the manufacturer’s “minimum advertised price.” As a result, we cannot show you the price in catalog or the product page.

You have no obligation to purchase the product once you know the price. You can simply remove the item from your cart.
official ugg australia SALTRATI ACTIPAD PATCH PER CALZATUREDISTRUGGE ODORE X 8 SETT

ugg con bottoni Salomon online calzature

sport invernali: tutti;Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto).

Di base sono scarpe studiate per il trail running e il city trail running, per cui le condizioni di utilizzo determinano molto il tipo di calzata ed la tipologia di suola. Anche la presenza o meno della membrana in GTX influenza la scelta della misura, ovviamente non per la lunghezza, ma per quello che è la riduzione del volume.

XA Pro 3D, scarpa con pianta medio larga, io utilizzo una misura in più. La uso per camminare o per qualche trekking tranquillo.

Speedcross 3 GTX, pianta più stretta della precedente, per non sentire compressione al dorso del piede ho preso 1 misura e mezzo in più. Però anche in lunghezza la differenza è minima e non è che abbia ceduto più di tanto.

Salomon S Lab wings, ad esempio ha una calzata molto precisa e di questa ho preso una misura in più.

Mediamente,
stivali ugg originali Salomon online calzature
sul mio piede serve sempre una misura in più, il mio piede realmente è un 27.0 che dal size chart sarebbe un 42 2/3.

H dato un’occhiata al sito indicato da cocojambo, che tra l’altro non conoscevo, mi sono dovuto registrare per vedere le offerte. A prescindere da questo che mi fa girare un po’ i maroni, però su certe cose, devo dire, che hanno ottimi prezzi.

Di Salomon meritano le X Scream al 50% di sconto, ce le ho anche io e sono ottime scarpe da utilizzare tutti i giorni in primavera o estate e le X Wind Pro al 40% di sconto. In offerta non c’era altro di particolarmente interessate, forse le Sense Pro, scarpa più tecnica e le Fellraiser,
stivali ugg originali Salomon online calzature
che è un carro armato per sentieri fangosi.

ugg boots discounted Salomon acquista Reebok

In attesa dei mondiali di Germania 2006, Adidas Salomon Ag rilancia la sua sfida all’americana Nike, annunciando l’acquisto della rivale Reebok International Ltd per circa 4 miliardi di dollari; nel dettaglio Adidas pagherà circa 59 dollari per ogni azione Reebok, con un premio del 34% sulla chiusura di ieri sera a New York (43,95 dollari per azione). Insieme Adidas e Reebok si avvicineranno di molto alla quota di mercato di Nike sull’importante mercato Usa dell’athletic footwear: Nike aveva circa il 36% del mercato a fine 2004, mentre Adidas arrivava all’8,9% e Reebok al 12,2%. L’operazione, se verrà approvata dall’assemblea degli azionisti di Reebok, dovrebbe chiudersi entro il primo semestre 2006. Ecco ammontare, requisiti e regole del reddito di cittadinanza m5s Continua

Libretto famiglia: cos e come funziona

Reddito di inclusione sociale: cos e a chi spetta

Smart working: cos e come funzionaDetrazioni fiscali 2018: quali sono e come ottenerle Tutto quello che c da sapere sulle detrazioni fiscali 2018. Sono sgravi fiscali, da non confondere con le deduzioni. Le detrazioni riducono l delle tasse Continua

Come detrarre le spese veterinarie

Come detrarre le spese funebri dal 730

Software e tecnologia relativi a quotazioni e grafici sono stati sviluppati da Teleborsa SpA. I dati relativi al Mercato Italiano sono di Borsa Italiana e hanno un ritardo di 20 minuti. I dati delle Borse Estere sono differiti di 15 o 20 minuti e sono forniti da Interactive Data.
stivali australiani ugg Salomon acquista Reebok

ugg per bambini Salgono a 51 i casi positivi del Virus H1N1 in Regione

Secondo gli operatori del Laboratorio Vietri di Larino il contagio dell’influenza “suina” in Molise si sta stabilizzando

TERMOLI _ Un nuovo caso positivo di virus H1N1 e’ stato accertato oggi dal laboratorio analisi del Vietri di Larino. Si tratta di un’adolescente di 12 anni ricoverata ieri sera nella divisione di Pediatria dell’ospedale frentano. Le sue condizioni non destano particolare preoccupazione. Altri sei test molecolari sono in corso nel centro specialistico larinese su pazienti rivoltisi al San Timoteo di Termoli, al Cardarelli di Campobasso ed al Veneziale di Isernia. ”Si e’ un po’ stabilizzato l’andamento dell’influenza A ha dichiarato la dottoressa Rosa Russo del Laboratorio del Vietri di Larino . In questi ultimi giorni la maggior parte dei test molecolari effettuati sono risultati negativi”.

Sono 51 i casi positivi del Virus A accertati dallo scorso luglio ad oggi dal Laboratorio specialistico del Vietri. In ogni caso sono sempre più numerosi gli esiti negativi del test. In Molise l’infezione sembra fortunatamente ancora piuttosto contenuta.
ugg boot clearance Salgono a 51 i casi positivi del Virus H1N1 in Regione

vendita online ugg Salento sempre più giù

LECCE Clima a parte il resto tutto uno scorrere di posizioni verso la parte bassa della classifica annuale sulla qualit della vita nelle 107 province italiane, pubblicata oggi dal Sole 24 Ore. La differenza tra il mese pi caldo e pi freddo (2011/2012/) infila la provincia salentina al 21 posto. Ma gli encomi per questo ragguardevole risultato non possono andare a nessuno. Altri posizionamenti positivi? Lindice di copertura della banda larga (2011), in altre parole la connessione veloce alla Rete: Lecce (quando scriveremo Lecce si intender sempre il capoluogo salentino con la sua provincia, ndr) si attesta alla 28ma posizione (sempre su 107 province italiane). E poi, un altro dato, lultimo dei positivi, che piazza Lecce nella parte medio alta della classifica, numero 10, linvestimento in formazione ogni mille giovani tra 35 e 30 anni. Per il resto, lindice sulla vivibilit del territorio leccese, vale a dire linsieme di tutti quei parametri riassunti in macro categorie come Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi ambiente e salute, Popolazione, Ordine pubblico e Tempo libero,scivola drasticamente tra le posizioni arretrate. In definitiva Lecce, nella graduatoria generale, al 91mo posto per qualit della vita, perdendo, rispetto allo scorso anno, ben sei posizioni.

Occupazione. Clima, banda larga e formazione. Se si esclude il primo, con banda larga e formazione che spingono verso lalto, per quanto ormai indispensabili nel mondo del lavoro, gli altri settori deprimono. A proposito di lavoro, per toglierci subito questo macigno dalla scarpa, che influisce non poco sulla qualit della vita, relega Lecce col suo tasso di disoccupazione alla posizione 101. Lavoro che da queste parti inteso prevalentemente come dipendere da qualcuno, poco, pochissimo come Spirito di iniziativa imprenditoriale: le imprese registrate ogni 100 abitanti (dato settembre 2012), piazza Lecce all87mo posto. Propensione ad investire (89), mentre per gli Imprenditori under 30 il dato parla di 67ma posizione.

Ecologia. Qualit della vita come Pagella ecologica (lindice di Legambiente Ecosistema urbano, 2012): Lecce al 73mo, non proprio il massimo per un territorio che dovrebbe fare del clima e delle sue bellezze naturali il salotto dItalia. Sanit posizione numero 51 (c chi sta molto peggio). E le strutture per i pi piccoli? Per asili comunali 90ma posizione nella graduatoria. Da quelle parti anche la velocit della giustizia (79).

Immigrazione. Salento terra di frontiera, certo. Ed infatti per quanto riguarda gli immigrati regolari Lecce in fondo alla classifica pubblicata dal giornale economico: la 94ma provincia in Italia. Fate un po voi. Quel che fa dormire sonni tranquilli allultima provincia dellimpero la graduatoria sulle Coppie in crisi, divorzi e separazioni ogni 10mila famiglie. Fortemente matrimonializzati, i salentini si attestano al 26mo posto, ben lontani da Cagliari, per esempio, dove per le crisi coniugali quella provincia fanalino di coda.

Ordine pubblico. Lecce pagina nera per lordine pubblico. Anche se, va detto, quelle maggiormente a rischio, gi nella classifica, sono le aree metropolitane (vedi Milano, Roma, Napoli, Genova, Torino). E cos, se per quanto riguarda scippi, rapine e borseggi Lecce appare una sorta di isola felice, ritagliandosi la posizione numero 8 (Genova al 107mo posto), per i furti in casa le cose stanno diversamente: la provincia salentina si attesta alla 69ma posizione e scende ancor pi quando si parla di furti dauto (85), estorsioni (79), truffe e frodi (57). Dati che confermano il trend negativo sui delitti totali, con Lecce che si piazza all88ma posizione.

E per concludere lo spaccato che viene fuori dallinchiesta del Sole 24 Ore, il tempo libero. Si tratta di un indicatore sociale molto importante, perch traccia in qualche modo il profilo del salentino. Librerie ogni 100mila abitanti. Lecce al 36mo posto insieme con Catania. Proposta di spettacoli? Scadente: 73ma posizione. Creativi i salentini lo sono abbastanza, con la provincia alla posizione numero 35. Ristorazione: per essere tra le mete turistiche pi ambite ci si sarebbe aspettato qualcosa di pi del 69mo posto, cos come Lappeal turistico, posizione nella graduatoria numero 40. E per ultimo, lindice di sportivit. Poco moto, tutto sommato, con Lecce all83mo posto. Anche perch si sa, troppo movimento contrasta con le sieste pomeridiane.

R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

La qualita della vita in una citta legata soprattutto alloccupazione. Se non c lavoro e quindi propensione e possibilita di spendere denaro, una citta monca. Lecce una citta ferma e immobile. Solo chi ha conoscenze giuste, solo chi ha legami con i soliti noti, ha la possibilita di lavorare e/o di produrre. Siamo una citta bella, ma piena di polvere sotto il tappeto.

R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

Siete sicuri che qui si vive benissimo? E il lavoro dov? Personalmente sono fortunato perch lavoro per un azienda del nord, di conseguenza latmosfera pi rilassata. Mia moglie ha lavorato per qualche azienda salentina e posso dire con certezza che non solo sei una pezza di piedi ma non ti puoi permettere neanche di andare a prendere il caff (cosa che di diritto per ogni lavoratore). Per cosa poi? Per 400 euro al mese??? Sapete quanto prendono le cassiere per 8 9 ore al giorno? Non pi di 500 euro al mese.. eppure non mi sembra che la pasta costi meno che a Milano! In questo scenario mi dite come si fa a vivere non bene ma benissimo??? Il sole al nord, amici miei..

R: R: R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

Io do la colpa ai nostri imprenditori che non hanno idee imprenditoriali ma pensano esclusivamente al loro guadagno. Qui le cose non cambieranno mai perch la gente non cambier mai. Chi ha voglia di cambiare va fuori. Ma ti pare normale che un parrucchiere in centro a Lecce paghi una ragazza 40 euro a settimana perch deve imparare il mestiere? E la citazione non inventata! Questa la mentalit dei leccesi e i ragazzi che crescono qui continueranno a pensarla cos perch questo che imparano. Una prova di quanto sto dicendo il fenomeno di gente che chiude lazienda e la riapre a nome del nipote prendendo soldi dallo stato. E la gente va in cassaintegrazione se ha la fortuna di avere un contratto.

R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

Lecce ha certamente dei problemi ma allora perch chi viene a Lecce si innamora della nostra citt? Perch, ad esempio, un caro amico (romano) che vive e lavora a Bruxelles sta cercando casa nel centro storico? Che vadano migliorati i servizi fuor di dubbio ma smettiamola di dipingere Lecce come il Far West che non . Su una cosa concordo: la mentalit provinciale di noi leccesi. Se non de fore non ci piace. Pronti a denigrare la nostra citt,
emu o ugg Salento sempre più giù
salvo accorgerci che qui si vive non bene, ma benissimo. Fermo restando, ripeto e ribadisco, che i problemi ci sono ma non certo in misura maggiore che nel Sud e nel resto del Paese. A ci allaria sputa, a nfacce ni torna!

R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

Per me sta ricerca del Sole24Ore non sta n in cielo n in terra. Un dato su tutti che dimostra il distacco dalla realt: classifica riferita allordine pubblico ordine pubblico, Crotone terza!! Ma a parte molte singolarit che si trovano sfogliando la classifica (provincie dimenticate della Sicilia centrale o della Calabria hanno qualit della vita superiore della nostra salentina), quello che appare evidente che c un errore di fondo nel calcolo di alcuni indici, in particolare quelli riferiti a tempo libero, tenore di vita e ambiente. Ad esempio, gli asili saranno pure pochi, ma molti salentini crescono i figli fino ad una certa et affidandosi alla famiglia; di conseguenza non c domanda di asili e per lindicatore invece mancano. Sul tempo libero, come su altri indicatori completamente sbagliato il riferimento perch non si pu pesare tutto sulla popolazione residente ma su quella effettiva! Mi spiego meglio. La provincia di Lecce ha circa 830mila abitanti residenti, che per non sono quelli effettivi in quanto almeno un leccese su due vive fuori provincia essendo comunque residente in provincia di Lecce. Di coseguenza, per la statistica, con 830mila abitanti ci dovrebbero essere in media (italiana) x ristoranti, y cinema, z teatri. Ragionando in questo modo, ovvio che non siamo in media col resto dellItalia, mentre ad esempio a Milano che ci sono che ne so 1 milione di residenti, gli abitanti effettivi sono almeno il doppio e di conseguenza la media per abitante residente ed il relativo indicatore schizzano verso lalto! E evidente allora che cos come concepita sta classifica lascia il tempo che trova! Ci sar un motivo per il quale il Salento attrae sempre di pi gli eventi di livello nazionale ed internazionale che vengono organizzati a Lecce e provincia! Quindi non abbattiamoci pi di tanto.. vero che non stiamo messi bene, ma questa classifica ci toglie almeno una trentina di posizioni ingiustamente! Andate a farvi un giro in Campania, in Basilicata, in Molise, in Sardegna (Sulcis), in Piemonte (Alessandria fallita), in Sicilia (dove non esiste un collegamento diretto che in meno di 5 ore ti porti da Palermo a Messina) e poi ne riparliamo! Mi piacerebbe avere un commento in proposito da parte del direttore di Lecceprima.

R: R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

Mi sembra un ragionamento condivisibile, ma faccio un po lavvocato del diavolo. Una voce importante, secondo me, quella del tenore di vita (considera casa, ricchezza prodotta, livello dei prezzi, ecc. ecc.) Siamo al 104esimo posto, quindi molto in gi (e soprattutto nel sotto indicatore della ricchezza prodotta). Se il calcolo effettuato considerato la popolazione residente e non domiciliata, e assumendo che chi abita fuori ha un tenore di vita pi alto di chi ancora vive in citt (e non mi sembra cos campato in aria, altrimenti perch trasferirsi?), il dato dovrebbe essere ancor peggiore. Ovviamento, ragionamento al lordo delleconomia sommersa. Ormai anche il commercio si sta pesantemente indebolendo, e tanti sono i negozi, anche storici, costretti a chiudere.

R: R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

perfettamente daccordo con lei sulla affidabilit di queste classifiche. molto meno daccordo con lei sul giudizio troppo indulgente su un territorio che ha una qualit della vita che regge quasi interamente sul clima e sulla piacevolezza dei luoghi, ma che non assicura servizi pubblici degni di questo nome, che non garantisce il rispetto delle minime regole del vivere comune, che non pretende nei fatti e a voce grossa di uscire da un isolamento territoriale fatto di mancanza di infrastrutture, impossibilit di sviluppo, e totale assenza di idee per il futuro.

R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

ma questo niente , venite a vedere a Maglie cosa stanno combinando i tecnici dell anas sulla Maglie Otranto, per fare un rond hanno chiuso quattro arterie, a Maglie non si entra pi dalla via di Otranto. Le attivit commerciali gi in grave difficolt ora …., rester chiusa per oltre due mesi, ma vi sembra , giusto ? non si poteva chiudere prima una corsia e poi laltra? siamo sotto Natale mandiamo le persone a fare altri giri. Ma il sindaco di Maglie non fa niente?

R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

disoccupazione , ordine publico , spettacoli e ristorazione , ( sii perche non ci si puo improvvisare in questo settore )!!!!!!! a vederla cosi di passaggio la nostra citta ad occhi poco attenti puo sembrare un isola felice .. tutto a posto e bello .. lecce e come il barocco .. e che credavate che poteva stare ai primi posti con le spratorie , atti intimitatori incendi , liti risse e furti in casa continui ecc ecct ………….

R: Qualit della vita, Salento sempre pi gi. Ma tanto c il sole..

Indubbiamente lindice relativo allinvestimento in formazione un segnale positivo,
emu o ugg Salento sempre più giù
che per assume una connotazione fortemente negativa se raffrontato agli altri indici che ci collocano nella parte bassa della classifica (quali occupazione, propensione ad investire, ma anche librerie e spettacoli), perch significa che nel salento c gente qualificata, che per fatica non poco a spendere in loco questa qualificazione, con grave pregiudizio di tutto il territorio.. in altre parole il solito nodo dellemigrazione, che sembra destinato a non trovare soluzione!!

sale ugg boots Saldi invernali 2017

Non solo abbigliamento: i saldi sono l’occasione perfetta per acquistare anche scarpe, borse e accessori, importantissime per personalizzare e rinnovare il nostro look di stagione in stagione.

Con l’eccezione della Sicilia e la Campania, dove i saldi sono già iniziati, nelle altre regioni il via alla stagione degli sconti invernali sarà oggigiovedì 5 gennaio 2017 quale migliore regalo per Befana? Tuttavia, negli store online di molti brand è già possibile trovare offerte vantaggiose per quanto riguarda scarpe, borse e accessori: nell’articolo trovi tutte le informazioni sui saldi invernali 2017 di cui hai bisogno.

Potrebbe interessarti anche: Saldi invernali 2017: offerte online abbigliamento

SALDI INVERNALI 2017: SCONTI SU SCARPE

C qualcuno che non ama le scarpe? Averne tante paia, una per ogni occasione è il sogno della maggioranza delle donne (ma anche degli uomini) e i saldi invernali ci vengono in aiuto per acquistare nuove scarpe fiammanti, anche di importanti brand e dai prezzi generalmente alti (forse troppo).

SALDI INVERNALI 2017: SCONTI SU BORSE

Ogni volta che passi davanti alla vetrina di brami le borse? Sogni di tenere finalmente tra le mani una borsa ?

Fortunatamente, il momento dell preferito da tutte le Becky Bloomwood italiane è arrivato: ecco tutte le migliori promozioni invernali 2017 in fatto di borse.
ugg bailey button triplet Saldi invernali 2017

ugg austraila Saldi Invernali 2014 Gennaio

Su Style Fashion 2.0 prosegue lo speciale shopping per i saldi invernali di Gennaio 2014, qui vi proponiamo i must have di scarpe e borse must have: da Bloch a Santoni e ancora Frau Verona, OXS, Gherardini, Francesco Biasia, Pure Lopez, Maliparmi, Soldini.

Imperdibili per i saldi invernali di Gennaio 2014, le ballerine Bloch che si vestono di minuziosi incroci di glitter, le punte di colore a contrasto sono ormai un classico della griffe, ma acquistano nuova forza nelle varianti a specchio. Non mancano tra le novità alcune francesine extra soft, stringate dalla punta sfilata o arrotondata e le comode e chiccosissime slippers in pelle o suède.

Immagini di design elaborato, di ambienti alto borghesi, di donne consapevoli, di ispirazioni geometriche, la collezione femminile di Santoni gioca con la linearità del design degli Anni Sessanta. Le sovrapposizioni nascono da un incontro tra il maschile e il femminile che Santoni trasforma in uno stile che corrisponde a una nuova attitude di consapevolezza femminile. Allacciature, forature e modelli maschili si sovrappongono ai tacchi stiletto e alle zeppe, che si risolve in un volume molto chic seppure al limite dell’essenziale. Non manca poi la décolleté, lo stivale chevalier, la scarpa maschile con doppia fibbia, il boot e la slipper.

Frau Verona presenta una linea completa di scarpe per lui e per lei oltre a una serie di accessori uomo e donna, borse, portafogli e cinture studiati per diverse occasioni d’uso, caratterizzati da materiali di qualità e da personalizzazioni coerenti con la proposta calzature.

La collezione OXS propone massici carrarmati in gomma, iniettati su spessi fondi di cuoio, sui quali si sviluppano stivali biker ed anfibi rigorosamente unisex, accanto a scarpe dall’aspetto più formale ma, allo stesso tempo, giovane e grintoso. Forme arrotondate dai volumi morbidi su suole in cuoio lavato, anche su tacco nella versione femminile, suggeriscono uno stile androgino, unito ad un respiro internazionale e ad un sapore vissuto, dato da materiali effetto craclè o da pelli pregiate, come bufali pull up che, partendo da una base nera, riescono ad esprimere tutte le nouances dell’inverno: dal blu ed il verde, al marrone ed il bordeux. Elementi strong come massicci puntali in metallo uniti alle note più soft ed avvolgenti dei gambali in montone o dei risvolti in pura lana cotta.

GLa borsa must have di Gherardini è la Buckingham che prende il nome dal palazzo reale più famoso del mondo, la più chic ed elegante delle borse è declinata in due modelli caratterizzati dalla chiusura a cerniera e da due scomparti laterali; la bag è realizzata in due varianti di materiale, pelle vitello e pelle ricamata.

Francesco Biasia lancia la borsa Angie un secchiello dalle forme semplici e impreziosito da piccoli dettagli innovativi, come la maniglia in pelle vernice e la lunga tracolla per uso crossover. Proposta in tre varianti di materiale per un mood glamour e urban chic: nappa, pelle muflone, pelle stampa exotic.

Pura Lopez propone le scarpe perfette per ogni occasione in cui predomina il dettaglio delle frange e un ritorno deciso ai colori pastello, modelli dall’elegante tacco quadrato sono perfetti per meeting, shopping, viaggi e ancora scarpe dalle tinte forti e decise fucsia, rosso mirtillo, blu inchiostro, verde petrolio per brillare nella neve. Tra sofisticati e alti tacchi e i classici boots Charro, spuntano le ballerine invernali in pelle e vernice, con dettagli in oro per un effetto glamour. Decolté affilate con una forma nuova si inseriscono perfettamente in un mood retrò chic, trendy stivali multifrange sono il nuovo must have.

Un gioco di ispirazioni à porter per CAFèNOIR conborse e calzature in linea con stampe anni ’50 e ’60, british e decisamente sbarazzino si conferma il look Old England, dove il tweed in sfumature neutre e luminose esce abbinato a un vitello cerato con diverse sfumature, brillano i modelli ispirazione red carpet, ma anche proposte perfette per tutti i giorni, mai sfacciate e glamorous, con garbo.

Francesine con tacco alto, eleganti decolletée, ankle boots per la donna femminile e sofisticata; scarpe, rigorosamente flat per un look più da maschiaccio: mocassini, derby, francesine oxford ebeatles. Imprescindibili nelle collezioni Soldini gli stivali: versatili, con tacco medio e basso e fondi pesanti dedicati alla donna pratica che ama il comfort. Non mancano poi le sneakers, in vernice o laminate, leggere e flessibili, sono ideali per il tempo libero, ma perfette anche per le occasioni glamour.

La collezione di accessori Nomade Remix di Maliparmipropone dalla Mary Jane flat, tacco medio o alto in vernice o suede con profili in whips a contrasto o ricamata Ikat o Crazy Africa. Il sandalo tacco alto e comodo plateaux è in velluto e piping in gros grain, in raso e profili in whips o in whips con bordino a contrasto, gli stivali sopra il ginocchio che annullano il confine tra calza e scarpa e un nuovo modello trompe l’oeil. L’impatto colore della collezione è vivace, pur mantenendo coerenza con i colori dell’autunno inverno: le tonalità del grigio fino ai bordeaux e i rossi più profondi, i verdi e i marroni intensi fino all’immancabile nero.

Brogue, oxford, polacchini, stivaletti,
ugg napoli Saldi Invernali 2014 Gennaio
alternano elementi di punta delle costruzioni classiche a vere sperimentazioni e qualche tocco di eccentricità, come le derby montate su fondo sneakers o zeppa. L’inedita collezione Brimarts ha uno stile che incorpora uno spirito contemporaneo “dandy fino in fondo” e sublima la conoscenza della migliore tradizione calzaturiera in un sapiente gioco di materiali, finiture, rimandi e citazioni. Calzature sofisticate ma pragmatiche fin nei materiali.

La collezione di Mandarina Duck presenta borse e accessori per il business e il leisure, con alcuni aspetti unici come la giocosità, l’approccio grafico ai volumi, superfici caratterizzate da geometric bicolor prints e urban fragments. Il design dei prodotti ricerca sempre l’essenziale e propone soluzioni intelligenti con uno stile completamente rinnovato che gioca con i dettagli e color combinations: il silver e il metal fondono l’elemento fashion con quello funzionale, la cartella colori è un mix di toni forti, sofisticati e combinazioni liquide, metalliche, riflettenti che si ripetono nelle diverse categorie.

Serapian propone il suo must have la Melinè bag, borsa iconica in una nuance verde bosco, un modello dalle linee sofisticate, dotato di una costruzione interna particolare con diversi scomparti per poter organizzare in modo efficiente e sicuro il contenuto, e una doppia chiusura in elegante madreperla.

Puma presenta le sneakers, riprese direttamente dall’archivio, rivisitate e rinvigorite da stampe e applicazioni animalier con combinazioni cromatiche decise e fantasie che la rendono audace e graffiante. La sneakers del nuovo Pack Animalier è in versione Suede Animal, un must to have della comunità B boy legata al movimento hip hop, icona di stile per intere generazioni. Altro must have è la sneakers basket Future Trinomic Slipstream Lite, versione ultraleggera della Slipstream, più eccentrica e tech dell’originale, proposta in due nuove colorazioni per un mash up di stili e materiali che si mescolano a stampe animalier, tessuti effetto pelliccia e pelle per creare una nuova tendenza street, senza compromessi.

Bally presenta la collezione Papillon, caratterizzata da un motivo che rimanda all’idea di un filo intrecciato che diventa fil rouge per tutti i modelli. Tre Tote Bag e due clutch compongono una delle collezioni più significative del brand. Il modello Tote che vanta una costruzione unica simile ad un cestino, si compone di una sacca interna removibile in soffice pelle, utilizzabile anche separatamente in base alle esigenze. Le clutch sono invece rifinite con una raffinata chiusura dorata, anch’essa ripresa dai modelli d’archivio. Sempre di Bally la Camera Bag Collection che trae ispirazione dalla fotografa Lee Miller. Il pezzo icona è la Classic Camera Bag e si distingue per il dettaglio della chiusura a chiave e il pregiato pellame, da sempre tratto distintivo del brand. La collezione si completa con i modelli Overnight, Portfolio e Mini.

Zanellato propone la sua iconica Postina, un accessorio identificativo per la donna contemporanea, Alberto Guardiani afferma la sua spiccata sartorialità, reinterpretando il tartan in modo aristocratico: la scarpa icona Lipstick Heel vibra di femminilità rivestendosi della classica stampa british. Il graffiante sandalo T Bar, ispirato ad uno stile Punk Rock, si afferma ulteriormente introducendo il tacco borchiato lipstick a contrasto con il vitello abrasivato nero del cinturino e del tallone. Brillanti gioielli ornano Sissi, una sofisticata scarpa con plateau e un vertiginoso tacco, richiamando un regale splendore con una nota di stile metropolitano. Oppure potete scegliere Swinging London, il boot, la décolletée e la slipper con l’innovativa biscia a stampa pied de poule dall’effetto optical sempre di Guardiani.

Bensimon regalano un vero e proprio mosaico di colori per le tennis, mescolando tonalità contrastanti e mood differenti senza mai perdere la propria identità. I colori caldi sono i protagonisti indiscussi della collezione Basic, in tela di cotone con suola in gomma. In primo piano quindi rosso, arancione, giallo, viola, ma non troveranno difficoltà ad inserirsi anche i più classici colori come grigio, bianco o blu notte.

Rizieri presenta una collezione di scarpemulticolour nei toni scuri dell’inverno, ma totalmente mescolati: antracite, bluette, verde bosco, bordeau, muschio, castoro, nocciola, quasi totalmente assente il nero. Il non colore si presenta solo nelle proposte sera, declinato in prezioso pizzo all over.

Vintage è il nome che Caterina Lucchi sceglie per la borsa must have di stagione. Una borsa che per qualità, estetica, funzionalità richiama lo stile di un gusto passato, reso contemporaneo dalla scelta del colore e della shape, che rimandano agli anni ’40. La morbidezza del vitello tinto in capo, che per sua natura rende ogni pezzo unico e speciale, incontra la forza di un colore come il ruggine, per una borsa che con il passare del tempo si riempie di fascino.

Arriva il mocassino “reBelle”, la creazione di L’Autre Chose dalla forma arrotondata ed androgina, costellato da borchie dorate e pietre smeraldo, “reBelle” è una nuova espressione di eleganza contemporanea con un twist non convenzionale, creato per aggiungere un tocco personale ai look più diversi.

Creatività estrema e grintosa femminilità per Ursula Mascarò che propone una decolletè dal design avant garde e dal gusto decisamente punk rock che unisce lo svettante tacco a stiletto al maxi plateau sagomato arricchito da borchie e al sensuale cinturino alla caviglia. Stesse atmosfere per lePretty Loafers che rivivono gli stessi elementi della decolletè, tartan rosso, borchie e punta nera, ma nel più confortevole modello slipper. Ironicamente inconfondibile la ballerina proposta da PrettyBallerinas, che unisce un romantico cuore in tartan ad una sensuale, rock e grintosa bocca rossa laccata con piercing. Per la proposta urban street infine Victoria reinventa la stampa tartan come dettaglio interno della stringata in camoscio bordeaux, caratterizzata dalla tradizionale suola in fibra naturale al profumo di vaniglia. Sempre PrettyBallerinas presenta L’esclusiva linea di slippers, le Pretty Loafers, un mix di slippers originali, colorate e divertenti.

La Tea Pack è la capsule collection realizzata da New Balance sul celebre modello 576 e presentata in limited edition, tre sneakers Made in UK realizzate in pregiato nubuck pigskin, con dettagli tono su tono. Il tema della capsule collection è il famoso tè inglese.
ugg napoli Saldi Invernali 2014 Gennaio

ugg outlet Saldi invernali 2013

Ripartono i saldi: come sempre un’occasione unica per rinnovare il proprio guardaroba o acquistare qualunque cosa di cui si abbia bisogno risparmiando un bel po’.

Per ottimizzare la spesa è importante organizzarsi bene e noi siamo qui per fornirvi alcuni suggerimenti utili.

I saldi invernali sono partiti il 2 gennaio in Sicilia, Basilicata e Campania, il 3 gennaio in Valle D’Aosta e il 5 gennaio in tutte le altre regioni, con poche eccezioni: nella provincia di Trento i commercianti hanno libertà di decidere la data d’inizio degli sconti, per una durata di 60 giorni al massimo, un limite di tempo che vale più o meno per tutti.

Nella provincia di Bolzano i saldi inizieranno il 16 febbraio e termineranno il 30 marzo 2013 per i seguenti comuni: Ortisei, Santa Cristina, Corvara, Badia, La Valle, Tires, Castelrotto, Selva Gardena, Renon, San Martino in Badia, Sesto.

Per i saldi estivi, invece, l’inizio è previsto, in linea generale, per il prossimo 6 luglio 2013: pianificate il vostro budget e create due liste, una per gli acquisti di stagione non rimandabili (cappotti, cappelli e sciarpe, stivali) e un’altra per gli articoli che potreste acquistare anche in estate, ma servono adesso (ad esempio un navigatore per l’auto, una macchina fotografica, un divanetto per la camera dei ragazzi). Per evitare fregature, tenete sempre a mente le nostre istruzioni per l’uso in periodo di saldi.

Vuoi risparmiare? Un’app ti aiuta a scegliere

Grazie a smartphone e tablet, fare acquisti diventa un gioco: con l’app SaldiPrivati, ad esempio, si può comprare ovunque ci si trovi, in mobilità, tramite carta di credito o conto PayPal.

SaldiPrivati è un grande club: le proposte, infatti, sono visibili solo agli iscritti. Si spazia dall’abbigliamento alle scarpe, dagli accessori agli articoli per la casa e strumenti tecnologici. L’app è gratuita ed è disponibile per iOS, Android e WindowsPhone.

Un’app utilissima per chi deve rimandare lo shopping al week end è ApertoDomenica, che permette di scoprire quali negozi e supermercati sono aperti nei giorni festivi e, appunto, di domenica. Disponibile per iOS e Android gratuitamente.

Volete provare nuove esperienze d’acquisto? Vi trovate fuori porta e non sapete come orientarvi tra le numerose proposte? Con Foursquare potete seguire i suggerimenti degli amici, leggere recensioni sui punti vendita, usufruire di promozioni speciali. Un’applicazione utile sempre, ma in particolar modo durante i saldi.

Per non restare “a secco” durante i vostri spostamenti, specie se andrete a caccia d’occasioni in auto (magari con tutta la famiglia).

Scegli il mezzo più comodo e buon divertimento!

Bene, è arrivato il momento di partire: avete letto i nostri consigli per evitare delusioni e cambi della merce, avete preso nota delle date e della durata dei saldi, sapete che esistono utilissime app per trovare ciò che cercate a prezzi competitivi: adesso dovete solo organizzare il vostro spostamento.

Per tratti brevi va benissimo l’automobile o la moto, ovviamente, altrimenti potete scegliere il car pooling per viaggiare in compagnia e ridurre i costi del trasporto.
ugg style boots Saldi invernali 2013

ugg shopping online saldi industriali e sciacalli

Nel Sulcis sono iniziati i saldi di fine stagione, ma non delle scarpe o dei vestiti: dei macchinari e dei materiali delle fabbriche. Una volta erano gli strumenti del lavoro e quindi del sostentamento di centinaia di famiglie, oggi vengono smembrati e venduti a prezzi da fallimento.

L svendita in ordine di tempo riguarda la ex Sardal di Iglesias, piccola fabbrica gioiello di estrusi in alluminio per l’edilizia, già del patrimonio del gruppo Alumix, che dava lavoro a circa cento dipendenti . “L’azienda ricorda Sandro Contini, ex membro della rappresentanza sindacale unitaria nel 1996 passè all che la mantenne fino al 2001 quando decise di venderla sotto forma di cessione di ramo d’azienda. Subentrò la società Ali Alluminio Italia facente capo al gruppo Aliseo Sud di Michael Bruschi che nel 2004 affondò affogato da dieci milioni. Nel 2005 la piccola fabbrica fu presa in affitto dallaSms (Società Metallurgica Sarda) che richiamò dalla mobilità solo 20 dipendenti. Nel febbraio del 2010, oberata di debiti e senza coperture finanziarie, cessò definitivamente la produzione. L dopo fu dichiarato il fallimento anche della Sms lunga storia. novità di questi giorni dice un altro ex della Rus, Bruno Bozzato è che i Tir stanno facendo la spola per portare via tutto l’alluminio ancora presente nella fabbrica. Ufficialmente per metterlo al sicuro dal momento che non c’è più neppure la guardiania. Ma il sospetto è che siano iniziate le vendite al miglior offerente”.

Ma non solo l anche i macchinari sono in vendita a prezzi di realizzo. E i 18 operai, ormai in mobilità in deroga, vedono pezzo dopo pezzo andare via tutte le speranze di tornare al lavoro. La pressa, cioè il cuore della fabbrica, pare sia in procinto di essere acquistata dal fallimento Sms da un industriale di Brescia con una base d’asta pari a zero, ossia al miglior offerente. In pratica verrà acquistata per un pugno di denari. questa notizia che circola con insistenza è vera, come purtroppo pare commenta Contini si può dire che la fabbrica è definitivamente defunta una volta frequentati da decine di donne e uomini operosi, che producevano, trasformavano e creavano ricchezza per tutta la zona, oggi sono diventati fantasmi, il silenzio è ovunque. Le zone industriali di Iglesias e Carbonia, le principali della provincia, sono diventati luoghi spettrali, vuoti, senza vita. Qualche cane randagio si aggira senza meta, indisturbato, nelle larghe strade ormai cosparse di erbacce, una volta percorse dai camion carichi di merci.

Quello della ex Sardal non è che l caso. Le cronache nelle settimane scorse si sono occupate della svendita di macchinari e materiali in ambito Igea: mezzi meccanici, camion carichi di reti per recinzioni, pezzi di ricambio,
ugg ugg boots saldi industriali e sciacalli
il tutto a prezzi da ferro vecchio.

Lo smantellamento è in corso da tempo. Nell periodo ha avuto un ma i primi episodi risalgano a qualche anno fa. Clamoroso quello della Rockwool di Iglesias, la fabbrica di lana di roccia di Iglesias che fu smontata per intero nel giro di pochi mesi e trasferita nei paesi dell’Est. La reazione dei lavoratori fu durissima. il Rockbus , un vecchio autobus in disuso che diventò la loro casa e il loro quartier generale per quasi un anno. Fu parcheggiato davanti all’ingresso della miniera di Campo Pisano, sede dell’Igea, la società in house della Regione nella quale gli operai chiedevano di essere riassunti e occuparono lo svincolo della statale che porta alla miniera in cui vi è un ponte. Per questo fu chiamata “l’occupazione del ponte”.

Il Sulcis assiste al degrado del suo territorio, alla perdita di centinaia di posti di lavoro, di tutto ciò che si è costruito in un intera vita di sacrifici. I sindacati sono concordi sull’analisi delle cause: la politica assente, una burocrazia contro il cittadino, inadeguatezza delle infrastrutture. Ma c’è anche chi, dall’altra parte, trae vantaggio dal degrado e dalla disperazione. Sono coloro che acquistano dalle vendite fallimentari, a prezzi irrisori, i frutti della disperazione. In genere personaggi che si celano dietro società anonime venute da lontano, a volte anche dall’estero. Ma talvolta sono imprenditori locali che acquistano per due soldi per fare affari nei paesi emergenti, Africa compresa.

E l non è la sola vittima di questo Sono anche in atto le svendite alle aste di tante aziende agricole, costruite col sudore di una vita, perché non si riesce più ad onorare i debiti. Emblematico il caso della famiglia Sairu, nella frazione di Terra Segada, a pochi chilometri da Carbonia, che si è vista pignorare dall’ufficiale giudiziario l’intera proprietà agricola, perché venduta all’asta, per un debito di banca non onorato. Un debito, va detto, generato da quel gran pasticcio della legge 44/88 che la comunità europea rimise in discussione cancellando i benefici previsti, creando situazioni da incubo. Risultato: un’intera famiglia spazzata via con tutto ciò che avevano creato dal nulla. La domanda è: a chi toccherà la prossima volta?

Anche nel caso delle aziende agricole, come per quelle industriali, il vero valore degli immobili, delle attrezzature, delle merci battute all è infinitamente maggiore di quello pagato da chi frequenta i tribunali fallimentari. I nuovi affaristi,
ugg ugg boots saldi industriali e sciacalli
i profittatori dei saldi di fine stagione.

ugg rivenditori roma Saldi al via con festa a Intra

Secondo le stime dell’ufficio studi di Confcommercio, ogni famiglia spenderà in media per l’acquisto di articoli di abbigliamento e calzature in saldo circa 230 euro per un valore complessivo intorno ai 3,6 miliardi di euro. La spesa pro capite sfiora i 100 euro, in lieve crescita rispetto allo scorso anno.

A Intra, questa sera, i commercianti per festeggiare l’inizio dei saldi, hanno organizzato, dalle ore 20.00 in piazza San Vittore, nell’area della fontana alle spalle della basilica,
ugg con bottoni Saldi al via con festa a Intra
una festa di latino americano e zumba, mentre molti negozi resteranno aperti.

Non ho tempo per scrivere tanto ma avete centrato, secondo la mia opinione, intelligentemente il fenomeno. In periodo di recessione di bassa vendita e ciclo di liquidit i saldi anticipati sono un ottimo strumento. I cinesi poi drogano e sparigliano il mercato nel momento della produzione e la struttura distributiva non c’entra nulla. Forse proprio la situazione italiana che da sempre pesante di un qualcosa che non cito per non alimentare polemiche in questa bella serata estiva. Ascolto il consiglio della buona Hilde. come il supermercato. che da dei barboni. maleducati . perch non organizza un corso di bon ton. ? e poi sicuramente con il suo retaggio culturale e le sue conoscenze di economia potrebbe a insegnare a noi miserabili che durante il periodo di saldi fanno acquisti e non comprano quando i negozianti rincarano del 200% la merce come si vive . pensi che sono talmente barbone e disgraziato che ogni tanto insisto con qualche commerciante a rilasciarmi lo scontrino fiscale.

Pi che barbona la definirei maleducata. E purtroppo ce n’ tanta in giro. Mi ricordo un aneddoto di anni fa, quando stava chiudendo il negozio di scarpe sotto il bennet tutto era in liquidazione. C’era tutto per aria e ho provato vergogna e un po’ pena per le commesse che non sapevano pi da che parte girarsi. Dai cinesi come parrucchieri, mi fido di ci che mi hanno detto poi non metto la mano sul fuoco, pare si possano portare i propri prodotti. Anche per questo probabilmente si paga meno. Concordo sul fatto ‘una volta di meno, paga un po’ di pi ma fatta bene’ ma non tutti si possono permettere sempre quel di pi anche per una volta in meno, come ahim non tutti possono andare sempre per negozi se non ci sono i saldi. Piena solidariet per chi si trova ad avere a che fare con gente Burina. Questo rovescio della medaglia mi fa riflettere sul fatto che faccio bene a mettere i miei vestiti di 10 anni fa.
ugg con bottoni Saldi al via con festa a Intra