ugg australia boots il Chievo retrocede

ugg sito ufficiale italia il Chievo retrocede

Ultima giornata di Serie A che aveva poco da dire: pochi i verdetti ancora rimasti in bilico e attenzione spostata esclusivamente su quattro campi. Al Dall’Ara di Bologna partita al cardiopalma per Catania e Chievo: i siciliani, supportati da più di 10mila supporters saliti dall’Isola, hanno battuto i clivensi per 2 0 grazie ai gol di Rossini e Minelli, entrambi subentrati nel secondo tempo. La sconfitta costa cara alla squadra di Del Neri, visti i risultati maturati sugli altri campi principali: la Reggina regola 2 0 il Milan, sazio per la vittoria in Champions, con un bel gol di Amoruso e col sigillo di Amerini; il Siena soffre con la Lazio ma alla fine la batte per 2 1 grazie ai gol di Maccarone (rigore) e Negro allo scadere (tra le due realizzazioni gol su rigore per Rocchi); il Parma vince 3 1 con l’Empoli per opera di Muslimovic, Budan e Gasbarroni nel finale (Saudati per i toscani).

Il resto fa solo statistica. L’Inter alza al cielo lo Scudetto dopo un rotondo 3 0 al Torino, gol di Materazzi e Figo, entrambi dagli 11 metri,
ugg australia boots il Chievo retrocede
e Maicon, autore di una splendida conclusione. Totti vince la classifica marcatori ed è a un passo dalla Scarpa d’Oro grazie ai due gol del pomeriggio contro il Messina: all’Olimpico finisce 4 3 con la doppietta del Capitano (che sbaglia anche il quinto rigore stagionale), di Mancini e di Rosi, per i peloritani doppio Riganò e Cordova su calcio di punizione fantascientifico. Vince anche il Palermo ad Udine: Caracciolo sfrutta un errore di De Santis e porta in vantaggio i rosanero, Sivok pareggia di testa, Corini decide il match con una punizione dalla lunghissima distanza.

La Fiorentina chiude in bellezza e affonda la Samp con un perentorio 5 1: Mutu, Montolivo, Pazzini e due volte Reginaldo fanno felice il Franchi, Quagliarella per la bandiera. Livorno Atalanta 4 2: i labronici salutano i propri tifosi con una bella gara, suggellata dalla doppietta di Lucarelli (101 gol con la maglia amaranto in 4 anni) e dai gol di Morrone e Mourinho; l’Atalanta fa il suo con Zampagna e Bombardini. Vince anche l’Ascoli, che evita così l’ultimo posto in classifica: in gol Soncin e Paolucci,
ugg australia boots il Chievo retrocede
inutile il primo gol in Serie A del giovane Mancosu.