ugg highkoo Il blog di Rudy Zerbi

Nel solito delirio di Megajay, il cassetto del casino più totale che esista, siamo riusciti a parlare anche di tavolette del water pelose. I più giovani tra voi non sanno certamente di cosa stiamo parlando ma, per capirci, negli anni settanta specialmente, andavano di gran moda degli scaldatavolette del water pelosi, di colori improbabili, che piano piano, grazie al cielo, sono andate scomparendo.

Per un momento ho chiuso gli occhi ed ho cercato nella memoria un po di quegli oggetti che popolavano, ed ancora popolano le case di nonni e zii. dai telefoni a rotellona ai giradischi da salotto. tutte cose che ormai hanno lasciato spazio alla tecnologia o al cambio del gusto.

Comunque queste memorabilia non giravano solamente negli anni ma andavano anche in pieni anni nella vecchia casa dove da piccola vivevo con i miei c un telefono uguale uguale a quello della foto, e nel bagno quello bello per gli ospiti non avevamo un copriwater di pelliccia ma un set di tappeti di pelo, eh, quello sì, di cui uno copriva la zona intorno alla tazza e l posizionato di fronte, tutti poi rigorosamente in tinta con i colori delle piastrelle e dei sanitari, uno aquallido marroncino stinto che all veniva detto ecru.

Sono tra i più giovani ma evidentemente non abbastanza, perché ho visto ( in certi casi purtroppo ) tutti gli oggetti che hai citato! Ricordo benissimo che la mia migliore amica dell aveva un copri tavoletta peloso e rosa!! La cosa più brutta che si possa immaginare! E il ricordo deve avermi scioccata non poco perché io, che sono palesemente senza memoria,me lo ricordi ancora quasi vent dopo! Il telefono a rotelle invece ce l ancora attualmente in uso nella mia casa di santa margherita! Ben due esemplari identici al tuo in fotografia!

Credo che il ricordi di insignificanti oggetti del passato sia essenziale in qualche modo per allacciarsi a tanti altri ricordi collaterali ad essi collegati che altrimenti andrebbero persi, insomma voglio dire che grazie a questa galleria degli orrori ho ricordato meravigliosi momenti di quando ero piccola! Un veloce ma intenso tuffo nel passato!

Buona domenica divanati e non!:)

Mi permetto di contraddirti. Non riesco a ricordare dove esattamente, ma proprio nelle mie ultime vacanze natalizie italiche, mentre cercavo regali con mia cugina, ho visto le sopra citate tavolette pelose: ne ho vista una fiorata, tipo vecchio divano; e una panterata. Che orrore!
ugg nightfall Il blog di Rudy Zerbi
Copri tavoletta e copri coperchio del water abbinate. Ahaha!

Belli i memorabilia anni 80, 70 o anche precedenti. Il telefono che hai messo fino a pochi anni fa c ancora in negozio da mia zia.

Un memorabilia che amavo molto e che è rimasto a casa di mio padre è una vecchia radio a valvole che era di mia nonna. Davvero bella.

E con me, nel portafoglio, ho uno di quei reperti quasi archeologici: un gettone delle cabine telefoniche.

A me, vengono in mente questi reperti vintage:

il Dolce Popcorn: quella specie di macchinetta giocattolo di Giochi Preziosi che tostava i chicchi di mais e sfornava davvero caldi popcorn per noi bambini

la mezzaluna: per sminuzzare e preparare il soffritto per il ragù domenicale. Soppiantata da Bimby e robot da cucina

il Commodore 64: la sua pesante tastiera sulla quale ho imparato a digitare macchina

i VHS dei cartoni Disney: si placava, davanti alla tv, il terremoto che era in me da bambina!

il gelataio ambulante col carrellino: questo è un ricordo di mamma!

il Cristal Ball: (si scrive così?) tentativi vani di formare le bolle. Mai capito il funzionamento!!!

i chewingum a forma di sigaretta con astuccio portasigarette in cartone: bello!

le Goleador verdi e rosse per metà: ci sono ancora!

le zollette di zucchero: da prender con la pinzetta durante il the/caffè. Ora vi sono le bustine da bar.

Anche volendo cercare il lato buono delle cover da water impellicciate degli anni 70/80, probabilmente non lo troveresti mai L aveva mia zia , ed erano un tormento le visite a casa sua . Si perché piuttosto che farla li ,e toccare quella cosa antigienica xche ricettacolo di batteri ,la trattenevo fino al rientro a casa

Ricordo bene tutto degli anni 80 Anche il bicchiere telescopico per bere anche in gita e il test di calore da scaldare tra le mani x vedere il grado d innamoramento o di febbre che in alcuni casi si equiparano . Sorrido ,Per questo ho rimosso ahahahah buona serata Rudy e ai ragazzi della casa , Rosy miracolo sei sopravvissuta . Come la stanno riducendo sta sanità Ciao lucy

In questa bella domenica di sole, il tuo post mi ha aperto una voragine di Ricordi, ma non di quelli tristi e nostalgici bensì quei ricordi del eravamo lieti, quei ricordi che attraverso gli oggetti e il loro uso ti fanno capire come cambia il Tempo

Hai parlato del telefono a rotella lo ricordo benissimo, grigio topo con il disco di plastica perfettamente trasparente, che col tempo diventava giallo, lo ricordo in un area della casa ormai inesistente ovvero il tavolino per il telefono, un mobile che ormai credo non esista più nelle case poiché i cordless hanno reso tutto il vano abitativo libero per le telefonate.

Ricordo la telefono attrezzata da tavolino con sopra il centrino dove s il telefono ed il filo del doppino un po più lungo per fare qualche metro durante le chiamate, ricordo anche sopra il tavolino la rubrica divisa per lettere, rilegata con anelli e rivestita di tappezzeria da far invidia a PulpFiction, la bellezza della rubrica su carta era la vetust delle scritte, ricordo che i numeri più sbiaditi erano i primi che venivano scritti ed erano i più usati.

Mi ricordo l della Mattel una delle prime consolle di giochi veri a colori con cartucce per ogni gioco, dopo Pong dell con joistick a rotella. Mi ricordo che quando mi presero l mi sentivo all e soprattutto gasato poiché era un vero e proprio oggetto di design rivestito di finto legno con joistick che si incastravano perfettamente nella consolle.

Un altro ricordo che ho ed ora in disuso sulle auto ma in voga sulla porta del frigorifero era il magnete con le scritte correre viaggio corredati da foto della moglie, del figlio o della fidanzata ricordo sulla Fiat 128 blu di mio padre con interni rossi in sky e ricordo benissimo che mio padre li aveva entrambi con la mia foto, tant che mio padre non viaggiava mai e andava fortissimo in auto!

Un ultimo oggetto che ricordo e che mi facevano sempre usare poiché mi divertiva,
ugg nightfall Il blog di Rudy Zerbi
era l insalata con cestello, mi ricordo che giravo la manetta e per effetto centrifuga , usciva l spiaccicata ai lati esterni e sotto tutta l ricordo che mi divertiva fare questa cosa (che infanzia orribile)

ugg mayfaire Icardi protagonista dello spot di Philipp Plein

Philipp Plein felice di annunciare che Mauro Icardi, attaccante dell il protagonista del primo spot di Philipp Plein Warriors. Il giocatore argentino, nominato El Ni del Partido un giocatore tatticamente intelligente e di grande forza fisica, con buona tecnica e il fiuto per il gol. Il filmato, girato a Milano e diretto da Ivan Olita, un omaggio al talento di Icardi e alla sua attitudine vincente che lo ha portato ad essere il nuovo capitano del FC Internazionale. Lo spirito del giovane atleta rispecchia lo spirito di Philipp Plein, di cui Icardi un ambasciatore nel Mondo.

11:15 FFP, SERVONO 70 MILIONI ENTRO IL 30 GIUGNO 2018. SUNING VUOLE LA CL, A GENNAIO OPERAZIONI ALLA GAGLIARDINI 11:00 TS INTER, L’ARRIVO DI BASTONI ANTICIPATO A GENNAIO 10:45 ODDO: “INTER SQUADRA FISICA CHE VIVE SULLE INDIVIDUALIT. JANKTO? NON ANCORA PRONTO PER UNA BIG” 10:30 CDS INTER, DE VRIJ E GORETZKA OBIETTIVI PER GIUGNO 10:15 TS MERCATO INTER, PASSA TUTTO DA J. MARIO: SI LAVORA A UNO SCAMBIO CON PASTORE. MATA MKHITARYAN ALTERNATIVE 10:00 GDS VERSO SASSUOLO INTER, SPALLETTI PENSA A QUALCHE CAMBIO: DENTRO JOAO CANCELO E NAGATOMO? 09:45 TS BORSINO INTER: SCENDE RAMIRES, SALE ALEX TEIXEIRA 09:30 CDS JOAO MARIO RISTABILITO: ORA PUNTA IL SASSUOLO 09:15 TS INTER, OBIETTIVO ESTERNO D’ATTACCO: DA VERDI A DEULOFEU, PASSANDO PER DI FRANCESCO: TUTTI I NOMI

Finalmente, mi viene da dire. Finalmente siamo inciampati, con buona pace di quelli che il VAR vi aiuta, quelli che siete in alto solo per fortuna, quelli che ritiro la squadra dal campionato, c un complotto per far andare avanti l quelli che abbiamo p.
bailey button ugg Icardi protagonista dello spot di Philipp Plein

ugg sandali Il centro sta morendo

sono una parmigiana che ha vissuto la trasformazione di Parma. Appena sposata una ventina di anni fa sono andata ad abitare con grande entusiasmo in centro, dopo 8 anni di vita difficile fra multe, ricerche disperate di parcheggio, marciapiedi pieni di escrementi di cani, amici e parenti che non mi potevano raggiungere, mi sono trasferita inizialmente in prima periferia poi in prima campagna. Fino ad alcuni anni fa, anche se non abitavo pi in centro lo frequentavo, si incontravano amici e conoscenti, anche la domenica mattina, per un caff ed un giretto era possibile accedere comodamente per un attimo in via Mazzini o zone limitrofe. Ora il mio unico contatto con il centro un caff al Barilla Center. Mi risulta pi facile ed agevole parcheggiare vicino a piazza San Babila a Milano che in centro a Parma. La mai ricetta molto semplice, creare dei parcheggi nel cuore della citt e la possibilit di accedere al centro in macchina il sabato e la domenica come fanno a Milano. Dare la possibilit di parcheggiare gratuitamente per 60 minuti e le cose vanno da s La citt si ripopola e le persone tornano. Credo si debba tornare indietro per andare avanti. Non si pu pensare che per fare una commissione si debbano perdere ore per parcheggiare, spendere soldi, imbrattare le scarpe con escrementi di animali e rischiare di essere scippati o infastiditi. Chi me lo fa fare!!!! Io e la mia famiglia, ho due figlie, una di 7 e una di 13 anni , se vogliamo fare shopping e mangiare qualcosa ce ne andiamo al Fidenza Village a Milano, Mantova. l tutto pi facile, meno pericoloso e bello!!!!

Per agevolare Iren questo ed altro! E chissenefrega dei disagi e degli scontenti dei residenti!il centro non sta morendo, il centro morto e sepolto da anni, purtroppo tanti sono stati nel corso degli ultimi anni le cause di questo decesso, ultima ma forse solo in ordine di tempo, le telecamere a presidiare i varchi, che a mio parere, sono una delle cause per cui parecchie attivit hanno chiuso e deciso di portare la propria opera in zone di facile accesso per la propria clientela. Poi le cause sono veramente innumerevoli come descrivete voi nell’articolo, girare a piedi in alcune zone della citt non solo di notte, ma anche in pieno giorno ormai un problema reale, perch persone senza arte e ne parte, girano senza mai una meta fissa, quasi come a controllare cosa succede attorno, con chiss quale scopo e per noi residenti e commercianti difficile ormai vivere, e credo che la cosa peggiorer ulteriormente, finch avremo solo un centro dormitorio.

Prima levano i cassonetti con pagliacciata ora li rimettono cambiandogli nome e prezzo. Pagliacci che sono come chi li ha votati

Ennesima dimostrazione della assenza di cultura di questa amministrazione ridicola. Parma non Milano o Firenze e quando proibisci alle macchine di entrare in centro per fare spesa nei negozi tu hai ucciso il centro storico . Secondo voi una persona benestante che spende 500 o 1000 euro nei negozi il fine settimana e che magari vuole tornare con la sua spesa a casa prende un autobus, quando era abituato ad arrivare davanti al negozio con la sua auto di lusso? Il centro muore ma gli amministratori di infomobility ingrassano e le righe blu solo in centro fanno ingrassare le borse del Pizza. Sono indignato di come siamo vessati noi del centro da vigili e info.

Mussi

Pi vita in centro

Gli orridi centri commerciali periferici che nascono ormai a ritmo di uno all’anno stanno senza dubbio distraendo la popolazione lontano dal centro storico. Bisogna fermare questa assurda deriva, smetterla di costruire quei mostri privi d’identit incentivare le grandi firme ad aprire in centro elevandone la caratura come avviene a Milano, Verona o Bologna. Incentivare l’apertura di locali notturni x tenere i giovani in centro come cap il compianto Ubaldi. Spazzare via i bivacchi africani, estirpare lo spaccio con azioni pesanti delle forze dell’ordine. Inventarsi un sistema di trasferimento persone da zona viali esterni e parcheggi innovativo tipo navette elettriche semoventi senza pilota ad alta frequenza. Paolo (commento odierno delle ore 12.43), le rispondo in questa sede per motivi di spazio. Come gi detto, la linea metrotranviaria sarebbe stato il caso di costruirla sull’asse nord sud; quello est ovest gi gestito attraverso impianti fissi filoviari, anche se la capacit di un filosnodato ca. la met di un tram e questo bene tenerlo a mente. Sull’asse nord sud erano stati gi fatti studi una trentina d’anni fa che consideravano un tracciato sulle sponde dei torrenti in maniera da ridurre grandemente l’interferenza con il traffico stradale. Tale ipotesi, nei quartieri periferici come ad es. il Montanara o Orzi di Baganza potrebbe essere una soluzione praticabile, ovviamente con i dovuti accorgimenti ed interventi sugli argini in modo da evitare rischi sotto il profilo idraulico. E’ bene considerare poi che anche in Germania vi sono strade strette ed i tram non sono sempre in sede protetta (es. Freiburg im Breisgau, Salzstrasse e Augsburg, Frauentorstrasse). Anche in Francia gli esempi si sprecano (Besancon, Orleans e cos via dicendo). L’adozione della tecnologia del Tram treno, molto diffusa in Europa, una volta gestita la questione legale anche in Italia, potrebbe far s che la linea diventi per il tramite della rete nazionale un sistema di trasporto integrato (senza rotture di carico) da/per i principali centri della Provincia. Il problema che per vent’anni da noi si solo parlato di certe cose e si arrivati solo recentemente ad adottare mezzi snodati, di fatto rendendoci al passo coi tempi se fossimo ancora nel 1988.

Di nulla. In realt credo anch’io che il problema siano i finanziamenti, in quanto in questo Paese vengono allocati male e nonostante tutto ancora in maniera preponderante su infrastrutture stradali. Il costo del primo stralcio di 10 km della bretella per Verona ( ca.), la cui utilit oltretutto tutta da dimostrare per mille motivi che non sto a menzionare per questioni di spazio, ne la riprova. Se si finanziassero sistemi tranviari nelle citt medio piccole come fatto in Francia negli ultimi 20 anni, strutturando una effettiva cura del ferro sulla base dei modelli esteri atta a trasformare la rete ferroviaria nazionale (tramite tram treno) in ferrovie metropolitane e rendendo capillare l’AV con fermate in linea in ogni citt sopra i 40.000 ab., si rivoluzionerebbe il sistema di mobilit ed il ritorno economico vi sarebbe ad es. riducendo le esternalit negative dovute all’inquinamento. Il discorso molto lungo e non pu essere esaurito in breve. Buona serata.

Gentile signora Mingazzini, da quello che ho intuito dalla sua lettere che lei non prende minimamente in considerazione il dover camminare per qualche centinaio di metri. Vorrebbe, come tanti, fermarsi esattamente davanti alla sua destinazione. Si lamenta del costo dei parcheggi (scusi, ma quando va al Barilla Center parcheggia gratis? e dove?) e poi non si fa scrupolo ad andare a fare spesa (all’italiana) a Fidenza, Mantova o Milano, non credo che il risultato tempo/euro sia a suo favore, senza considerare il pericolo che c’ al giorno d’oggi sulle strade. Io non sono un assiduo frequentatore del centro, ma ci vado, e non perdo certamente ore per trovare un parcheggio, in pochi minuti vado al Goito e in altri dieci minuti sono in piazza. Giro spesso per Parma, in lungo e in largo, mai avuto un problema a raggiungere la mia destinazione e a parcheggiare. Multe non ne prendo da tempo immemore, mi organizzo e sto semplicemente alle regole (anche se a volte non mi piacciono) che, a mio avviso, la cosa pi semplice e, alla fine, economica. Con questo non voglio dire che Parma sia una gran bella citt frequentata da cittadini degni di questo nome, peggiorata tantissimo, sporca,
ugg boots ireland Il centro sta morendo
maleducata e anche pericolosa, ma questo quello che passa il convento. Per troppi anni si lasciato correre su tutto ed ora credo che fare retromarcia sia dura, se non impossibile. Comunque, visto che hanno rieletto Pizzarotti credo che alla maggioranza della cittadinanza vada bene cos e, volenti o nolenti, ci dobbiamo adeguare. Per altri quattro anni non abbiamo scampo.

ugg coupons Iginio Straffi

Vicky è la nipote della Strega Cattiva che vola su una scopa. Crea sempre piani malvagi che non vanno mai a buon fine e vuole scacciare Rose dalla scuola perché le rovina sempre tutto. Esteriormente sembra un angelo, è la studentessa più brava della , i professori la adorano e nessuno si rende conto di quanto sia malvagia. Vuole diventare la cattiva più perfida della storia e il suo scopo è quello di aprire il Portale Magico in modo che i vecchi cattivi possano entrare alla . Anche lei ha una bacchetta magica con il quale lancia magie malvagie.”>

Vicky è la nipote della Strega Cattiva che vola su una scopa. Crea sempre piani malvagi che non vanno mai a buon fine e vuole scacciare Rose dalla scuola perché le rovina sempre tutto. Esteriormente sembra un angelo, è la studentessa più brava della , i professori la adorano e nessuno si rende conto di quanto sia malvagia. Vuole diventare la cattiva più perfida della storia e il suo scopo è quello di aprire il Portale Magico in modo che i vecchi cattivi possano entrare alla . Anche lei ha una bacchetta magica con il quale lancia magie malvagie.

Nonna Raperonzolo è la Professoressa di Poesia e Letteratura. Soffre di claustrofobia, è vivace e molto emotiva, ma tende ad essere molto solitaria. Visto che ha trascorso parecchio tempo da sola nella sua torre, a volte è un po’ matta, parla ai capelli e agli oggetti come se fossero persone. Vorrebbe che i suoi studenti memorizzassero tutti i libri come fa lei. Tuttavia sprona spesso Astoria a studiare meno e a passare più tempo con gli amici. E anche lei spinge affinché Astoria cominci a frequentare qualcuno.”>

Nonna Raperonzolo è la Professoressa di Poesia e Letteratura. Soffre di claustrofobia, è vivace e molto emotiva, ma tende ad essere molto solitaria. Visto che ha trascorso parecchio tempo da sola nella sua torre, a volte è un po’ matta, parla ai capelli e agli oggetti come se fossero persone. Vorrebbe che i suoi studenti memorizzassero tutti i libri come fa lei. Tuttavia sprona spesso Astoria a studiare meno e a passare più tempo con gli amici. E anche lei spinge affinché Astoria cominci a frequentare qualcuno.

, la Rainbow di Iginio Straffi, autore delle Winx, lancia la nuova serie di animazione su Rai YoYo. La serie si comporrà in totale di 26 episodi: i primi sei verranno mandati in onda dal 21 maggio al 5 giugno, durante l’estate verranno proposti contenuti extra e solo da settembre potremo vedere l’intera stagione. è una serie d’animazione dai toni colorati e molto divertente, con una netta nota ironica che ci ispira alle fiabe più famose. Un po’ come succede in Once Upon a Time, anche in le fiabe classiche verranno rivisitate.

La trama di ha come protagonista Rose, una teenager normale che ama due cose: le fiabe e le scarpe in saldo. Rose è la nuova studentessa della Royal Academy, una scuola creata dai celebri eroi delle fiabe. Costoro ormai sono invecchiati e quindi hanno deciso di trasmettere alle generazioni future le loro storie proprio grazie a questa scuola. Qui Rose scopre di essere niente meno che la nipote di Cenerentola, la Direttrice della . Esattamente come i vecchi eroi, Rose insieme ai suoi compagni di classe dovrà difendere la Terra delle Favole dalla precedente generazione dei cattivi, esiliata tempo fa dagli eroi sulla Terra e privata dell’uso della magia.

Solo che adesso i cattivi hanno deciso di tornare nella Terra delle Favole e unirsi ai villain qui presenti, passando per il Portale Magico custodito dai Draghi Guardiani. Questi cattivi sono guidati da Vicky, la nipote della Strega Cattiva che frequenta la fingendosi una normale studentessa. In realtà Vicky vuole prendere il controllo del Portale per poter far rientrare i cattivi nella Terra delle Favole.

Toccherà a Rose e ai suoi amici bloccare i malvagi piani dei cattivi e garantire a tutti un happy ending.

La serie è stata creata da Iginio Straffi e da Joanne Lee per la Rainbow in collaborazione con Rai Fiction. E’ il risultato di parecchi anni di ricerca e anche di una nuova tecnica di animazione. Dopo averci deliziato con Winx Club, Mia and me, Huntik Seekers Secrets, Tommy Oscar, Monster Allergy e PopPixie, ecco che la Rainbow torna con una nuova serie questa volta dedicata al mondo delle fiabe e delle favole. Realizzare un set così grandioso come quello della e della Terre delle Favole ha richiesto un lungo lavoro di pre produzione e produzione.

Come anticipavamo la prima serie sarà composta da 26 episodi lunghi ciascuno 24 minuti, mentre una seconda serie è adesso in fase di produzione. La serie vanta una cura notevole dei dettagli (sia per quanto riguarda il disegno che la caratterizzazione dei personaggi) e anche un’animazione molto fluida. è stata realizzata totalmente in CGI, mentre l’animazione 3D viene proposta con una tecnica chiamata ToonShade. Ricchissima anche la colonna sonora con ben dodici canzoni originali, ecco i titoli:
ugg men boots Iginio Straffi

ugg palermo I tacchi alti potrebbero far male al tuo corpo

Camminare sui tacchi tutti il giorno non è mai davvero confortevole, ma tu ci sei abituata, giusto? Non così velocemente. Un nuovo studio della International Journal of Clinical Practice ha scoperto che si può stare sui tacchi con facilità ma allo stesso tempo ti possono distruggere il fisico.

I ricercatori dell’università coreana Hanseo hanno reclutato 40 studentesse sane per esaminare questa teoria. Le ragazze del corso di Turismo Aereo sono state chiamate ad indossare i tacchi in classe. (Fin qui, banale no?) I ricercatori le hanno poi divise in gruppi per studiare le reazioni del corpo dopo 4 anni di tacchi portati tutti i giorni.

Anche se portare i tacchi inizialmente rafforza i muscoli della caviglia, finisce con l’indebolirli provocando un disequilibrio l’anno successivo,
ugg boots milano I tacchi alti potrebbero far male al tuo corpo
sentinella certa di future scocciature. Le ragazze che hanno indossato scarpe con 10 cm di tacco più di tre volte alla settimana hanno sviluppato un forte sbilanciamento a quattro muscoli della caviglia.

Se porti i tacchi, i ricercatori si raccomandano di fare stretching regolarmente per rinforzare le caviglie. Cammina sui tacchi provando a salire sulle dita dei piedi facendo delle ripetizioni “up and down”. E inoltre se ogni tanto riesci a stare qualche volta senza tacchi, indossando scarpe basse come ballerine, sandali o sneaker, è anche meglio.
ugg boots milano I tacchi alti potrebbero far male al tuo corpo

ugg for sale Il borgo della canapa

Lo avevano premesso e promesso in campagna elettorale, quellidella lista civica “Progetto Monsano”: maggiori attenzioni alla realtà agricola del territorioin modo da valorizzare il paesaggio, ma anche coinvolgimentodella cittadinanza per richiamare turisti proponendo itinerari eno gastronomici offrendo prodotti specifici frutto delle locali coltivazioni. L’attuale situazione economica evidenzia notevole sofferenza delle realtà industriali, molte aziende purtroppo hanno dovuto chiudere i battenti provocando disoccupazione ed incertezze per il futuro. In questa realtà il ritorno alla coltivazione della terra e la riscoperta dei suoi frutti hanno fatto breccia in molte persone. Le attuali produzioni tipiche del territorio monsanese sono rappresentate dalle olive per l’olio extravergine, grano, uva, etc. Ci sonoproduttori di olio e vino conosciuti a livello nazionale per qualità di prodotti.

La vallesina, compreso Monsano, aveva una grande tradizione nella coltivazione della canapa fino alla metà del secolo scorso. Le note vicissitudini dell’industrializzazione e gli interessi dell’industria petrolifera hanno cancellato questa coltura e molte esperienze sono andate perdute. Quando si parla di canapa si pensa subito alla marijuana, ma in pochi sanno che questa pianta così versatile in molti casi può perfettamente sostituire il petrolio, ad esempio per quanto concerne la produzione di carburanti e materie plastiche, oltre a rappresentare nel contempo un ecologica al cotone per la produzione di fibre tessili, una risorsa alimentare da non sottovalutare ed una materia prima adatta per la fabbricazione di carta e di materiali per l semi di canapa sono considerati come un alimento sorprendentemente nutriente, ricco di acidi grassi polinsaturi considerati essenziali per il funzionamento dei muscoli e dei recettori nervosi. Dai semi di canapa spremuti a freddo viene ricavato l di canapa, un prezioso integratore naturale da utilizzare preferibilmente a crudo per il condimento degli alimenti. Proprio come i semi stessi, l di canapa si presenta ricco di grassi polinsaturi considerati benefici per il corretto funzionamento dell con particolare riferimento all cardiocircolatorio.

Le piante di canapa possono essere utilizzate per la bonifica di terreni contaminati da metalli pesanti. La canapa è considerata particolarmente adatta allo scopo, in quanto, attraverso il proprio apparato radicale, è in grado di espletare la propria efficace capacità “disintossicante” nei confronti di contaminanti come arsenico e rame, oltre che di solventi e pesticidi. Essa viene utilizzata per i processi di bonifica del suolo con particolare riferimento ad aree degradate e dismesse, consentendo di operare attraverso una metodologia poco dispendiosa. (Inquinamento da cromo ci riguarda direttamente).

La pianta di canapa è considerata maggiormente produttiva rispetto al cotone per quanto concerne le fibre tessili. Inoltre, rispetto alla coltivazione del cotone, la coltivazione della canapa richiede un impiego di pesticidi e di fertilizzanti decisamente inferiore.

La canapa può essere considerata come un importante sostituto del legno nell dell e della falegnameria. Dalla canapa è infatti possibile produrre delle tavole robuste e resistenti che possono sostituire le comuni tavole in legno.

La canapa è impiegata in edilizia come sostituto del cemento e dei mattoni. Si tratta di una tipologia di mattone progettata per catturare le emissioni di anidride carbonica che raggiungono l’atmosfera e per garantire allo stesso tempo un ottimo isolamento termico ed acustico.

Soprattutto per quanto concerne la produzione di materie plastiche, la canapa può essere considerata come una concreta alternativa al ricorso al petrolio, al fine di dare inizio ad un distacco dalla dipendenza da esso.

Un altro importante ambito per il quale la canapa può essere considerata come un vero e proprio sostituto del petrolio è costituito dalla produzione di combustibili da biomasse.

Con la canapa è possibile fabbricare sia carta di alta qualità che carta di comune utilizzo, impiegabile ad esempio per la stampa di giornali e per la produzione di cartoni.

Il fusto di canapa truciolato può essere utilizzato per effettuare un spesso considerata di basilare importanza in agricoltura e giardinaggio. Si tratta della pacciamatura. Essa si effettua ricoprendo il terreno di materiali ad esempio frammenti di corteccia utili al fine di mantenere l del suolo e ridurre così le necessità idriche delle piante, innalzare la temperatura del suolo, impedire la crescita delle erbacce e proteggere il terreno da precipitazioni ed erosione.

Alla luce di ciò il Comunedi Monsano (AN)ha adottato una proposta de i GRE delle Marche, che sono la sezione marchigiana dei Gruppi di Ricerca Ecologica, per favorire la diffusione dei prodotti a base di canapa e dunquela sua coltivazione fondando Monsano Borgo della Canapa. Più borghi votati alla produzione di canapa costituiranno una Città della Canapa digitale.

Nel comune che si trova nella Val Jesina, dove la canapa ha un forte valore culturale e tradizionale per incominciare sono stati coltivati nel 2015 a canapa poco più di 10 ettari. L’idea è quella di riunire i coltivatori, i trasformatori e i commercianti per fare rete e puntare sui derivati dalla canapa prodotti in loco e provenienti da altre aziende artigiane, con la convinzione che possano dare un valore aggiunto anche dal punto di vista turistico. Un piccolo centro dove poter comprare alimenti, vestiti, tessuti, scarpe, carta, materiale per bioedilizia e tutto ciò che con la canapa possa dunque attrarre turisti e curiosi e dare stimolo a tutto il settore. (Denominazione Comunale) sostiene il sindaco Roberto Campelli , per altrettanti prodotti alla Canapa:la PiadinaCanapina (farina 1, senza strutto ma con Olio Extravergine di Monsano e farina di semi di Canapa di Monsano); e il Carciofo Vallesino sott’olio Evo alla Canapa di Monsano, anche nella versione Paté. Qui un piatto tipico di Monsano potrebbe essere la piadina con il carciofo, perfetta per vegani e vegetariani. La figura del Comune sarà quella di fare da collante alle varie realtà che stanno collaborando al progetto, aiutando a sviluppare alcuni prodotti piuttosto che altri. La risposta è stata molto positiva e grazie ai primi 10 ettari stiamo cominciando a raccogliere i primi frutti. I nostri bed breakfast e gli agriturismi saranno caratterizzati a tema grazie ai prodotti del comune sia per l’arredamento che per l’alimentazione. Le difficoltà ci sono ma siamo partiti”.
ugg belcloud Il borgo della canapa

ugg rylan Icardi ricomincia con il botto

Torna anche nella stagione 2017/18 il Pallone d Nerazzurro, alla quinta edizione. Mauro Icardi migliore in campo con il 42% dei voti. L vincitore della scorsa edizione, inizia con il piede giusto. Secondo posto con il 20,3% delle preferenze per Ivan Perisic, che supera di poco il terzo in classifica, Milan Skriniar (19%). Ecco pertanto la prima classifica della nuova edizione del premio:

11:15 FFP, SERVONO 70 MILIONI ENTRO IL 30 GIUGNO 2018. SUNING VUOLE LA CL, A GENNAIO OPERAZIONI ALLA GAGLIARDINI 11:00 TS INTER, L’ARRIVO DI BASTONI ANTICIPATO A GENNAIO 10:45 ODDO: “INTER SQUADRA FISICA CHE VIVE SULLE INDIVIDUALIT. JANKTO? NON ANCORA PRONTO PER UNA BIG” 10:30 CDS INTER, DE VRIJ E GORETZKA OBIETTIVI PER GIUGNO 10:15 TS MERCATO INTER,
ugg ugg boots Icardi ricomincia con il botto
PASSA TUTTO DA J. MARIO: SI LAVORA A UNO SCAMBIO CON PASTORE. MATA MKHITARYAN ALTERNATIVE 10:00 GDS VERSO SASSUOLO INTER, SPALLETTI PENSA A QUALCHE CAMBIO: DENTRO JOAO CANCELO E NAGATOMO? 09:45 TS BORSINO INTER: SCENDE RAMIRES, SALE ALEX TEIXEIRA 09:30 CDS JOAO MARIO RISTABILITO: ORA PUNTA IL SASSUOLO 09:15 TS INTER, OBIETTIVO ESTERNO D’ATTACCO: DA VERDI A DEULOFEU, PASSANDO PER DI FRANCESCO: TUTTI I NOMI

Finalmente, mi viene da dire. Finalmente siamo inciampati, con buona pace di quelli che il VAR vi aiuta, quelli che siete in alto solo per fortuna, quelli che ritiro la squadra dal campionato, c un complotto per far andare avanti l quelli che abbiamo p.
ugg ugg boots Icardi ricomincia con il botto

ugg sito ufficiale italia il Chievo retrocede

Ultima giornata di Serie A che aveva poco da dire: pochi i verdetti ancora rimasti in bilico e attenzione spostata esclusivamente su quattro campi. Al Dall’Ara di Bologna partita al cardiopalma per Catania e Chievo: i siciliani, supportati da più di 10mila supporters saliti dall’Isola, hanno battuto i clivensi per 2 0 grazie ai gol di Rossini e Minelli, entrambi subentrati nel secondo tempo. La sconfitta costa cara alla squadra di Del Neri, visti i risultati maturati sugli altri campi principali: la Reggina regola 2 0 il Milan, sazio per la vittoria in Champions, con un bel gol di Amoruso e col sigillo di Amerini; il Siena soffre con la Lazio ma alla fine la batte per 2 1 grazie ai gol di Maccarone (rigore) e Negro allo scadere (tra le due realizzazioni gol su rigore per Rocchi); il Parma vince 3 1 con l’Empoli per opera di Muslimovic, Budan e Gasbarroni nel finale (Saudati per i toscani).

Il resto fa solo statistica. L’Inter alza al cielo lo Scudetto dopo un rotondo 3 0 al Torino, gol di Materazzi e Figo, entrambi dagli 11 metri,
ugg australia boots il Chievo retrocede
e Maicon, autore di una splendida conclusione. Totti vince la classifica marcatori ed è a un passo dalla Scarpa d’Oro grazie ai due gol del pomeriggio contro il Messina: all’Olimpico finisce 4 3 con la doppietta del Capitano (che sbaglia anche il quinto rigore stagionale), di Mancini e di Rosi, per i peloritani doppio Riganò e Cordova su calcio di punizione fantascientifico. Vince anche il Palermo ad Udine: Caracciolo sfrutta un errore di De Santis e porta in vantaggio i rosanero, Sivok pareggia di testa, Corini decide il match con una punizione dalla lunghissima distanza.

La Fiorentina chiude in bellezza e affonda la Samp con un perentorio 5 1: Mutu, Montolivo, Pazzini e due volte Reginaldo fanno felice il Franchi, Quagliarella per la bandiera. Livorno Atalanta 4 2: i labronici salutano i propri tifosi con una bella gara, suggellata dalla doppietta di Lucarelli (101 gol con la maglia amaranto in 4 anni) e dai gol di Morrone e Mourinho; l’Atalanta fa il suo con Zampagna e Bombardini. Vince anche l’Ascoli, che evita così l’ultimo posto in classifica: in gol Soncin e Paolucci,
ugg australia boots il Chievo retrocede
inutile il primo gol in Serie A del giovane Mancosu.

ugg sparkle Ignite Your City

La speciale video serie Ignite Your City di Puma giunge al termine, e non poteva che scegliere la città simbolo del running mondiale, New York.

Ottava e ultima tappa, dunque, New York è la protagonista di questo video, che racconta il mondo del running e la scarpa Puma Ignite, l’unica in grado di fornire il massimo ritorno di energia al runner durante la corsa. Ignite Your City, vero e proprio tour che ha permesso di conoscere e condividere le esperienze di otto gruppi di runners, scoprire paesaggi incredibili, percorsi unici e celebrare la bellezza della corsa, ha offerto l’opportunità a tutti gli spettatori di potersi ispirare a queste crew per cercare nuove strade, tracciare nuovi percorsi e raggiungere nuovi traguardi anche nelle proprie città.

A New York, la città più popolosa degli Stati Uniti,
saldi ugg Ignite Your City
nonché uno dei centri economici e culturali più importanti del mondo, quattro runners si sono dati appuntamento in una fredda notte di Novembre per una lunga e divertente corsa sulla Fifth Avenue, una delle strade più conosciute della Grande Mela, hanno attraversato il cuore della Midtown con l’Empire State Building sullo sfondo, raggiunto il Washington Square Park nel Greenwich Village, uno dei più conosciuti parchi pubblici di New York, costeggiato Central Park, il più grande parco nel distretto di Manhattan, per terminare la loro running adventure notturna nell’Upper East Side, il quartiere più chic e raffinato di NYC, regno del lusso e dell’eleganza.

Per poter affrontare il freddo e le condizioni di scarsa visibilità i quattro runners newyorkesi hanno indossato la nuova collezione Apparel PUMA NightCat, dotata della tecnologia visiCELL che combinata a dettagli riflettenti 3M e inserti luminosi con luce al LED, garantisce la massima sicurezza e riconoscibilità e le nuove scarpe Ignite PWRWARM con speciale inserto nella tomaia che aiuta a regolare la temperatura interna della scarpa mantenendo il piede caldo e asciutto.
saldi ugg Ignite Your City

ugg su ebay I Tatuaggi sono sempre di Moda

soggetti che vanno di moda? Quelli ostentati dalle signore del cinema e della tv. Cuori, iniziali, tribali e (tante) stelle. Perché anche il tatuaggio può essere trendy. Oppure no

Tribale, orientaleggiante, il nome dellamore della vita, una frase a effetto, soli e madonne, rondini e ali dangelo, cuori e rami fioriti. E poi stelle e stelline di ogni forma e dimensione. Le possibilità sono infinite, basta decidere quale simbolo rappresenta meglio il nostro modo di essere, la nostra filosofia di vita, il nostro gusto. La voglia di tatuaggi, comunque, non accenna a perdere colpi, anzi. In America, non senza polemiche, è arrivata nei negozi la Barbie “Tatoo”: jeans, sexy top di paillettes fuxia e un pacchetto di adesivi colorati (farfalle e stelline) da incollare sul corpo. Da noi, pochi giorni fa, una sentenza del Tar del Lazio ha dato ragione a un 19enne (inizialmente giudicato non idoneo al concorso per larruolamento dei carabinieri) ritenendo che un tatuaggio sullavambraccio destro non compromettesse il prestigio delluniforme. Solo in Italia, i tatuati sono circa 3 milioni. Altro che galeotti,
ugg scontati italia I Tatuaggi sono sempre di Moda
marinai e tipi alternativi. Un fenomeno che non conosce crisi e che, negli ultimi tempi, ha conquistato anche il target femminile. Casalinghe, ragazzine, manager in carriera, intellettuali. Molte ne hanno uno, più o meno ostentato, molte altre almeno un paio. Sarà che le atlete (la Pellegrini su tutte), le soubrette da reality, le signore della musica e della tv e, soprattutto, le dive hollywoodiane ne sfoggiano di bellissimi e sempre nuovi. Senza scomodare la Jolie, che è una vera maniaca, basti pensare a Simona Ventura, a Elisabetta Canalis, ad Asia Argento per farsene unidea. Esistono tendenze, mode, trend setter? Cè un colore, un soggetto, uno stile che va per la maggiore, esattamente come per le scarpe o le borse?.
ugg scontati italia I Tatuaggi sono sempre di Moda