jimmy choo ugg La listeria non è un’esclusiva dei formaggi a latte crudo

Fare una buona informazione presuppone prima di tutto il dovere di informarsi, senza lasciare nulla al caso né tantomeno mettersi a scrivere basandosi sugli stupidi luoghi comuni che affollano la propria ignoranza. Eppure no, ancora oggi questo accade, e accade ancora una volta in tema di tossinfezioni alimentari, in redazioni in cui mai si penserebbe che ciò potesse accadere.

Ci riferiamo all’ultimo grave caso di listeriosi avvenuto negli Usa, che ha coinvolto sei persone due delle quali poi morte a seguito dell’ingestione di formaggio. A riferirne tra gli altri in Italia sono stati i quotidiani web Dissapore e Il Fatto Alimentare, entrambi enfatizzando il fatto che si trattasse di un formaggio a latte crudo, come se la listeria riguardasse solo i formaggi non pastorizzati.

In entrambi gli articoli, la natura del formaggio che ha causato il problema è stata messa in grande risalto sin dai titoli: “Si continua a morire dopo aver mangiato formaggio a latte crudo” quello di Dissapore, e “Stati Uniti: due morti per epidemia di listeriosi causata da formaggio molle prodotto con latte crudo” quello del Fatto Alimentare.

Più in dettaglio l’inadeguatezza degli autori dei due testi a trattare questo tema si apprezza leggendo errori su errori, come quando Cinzia Alfè di Dissapore racconta che questi formaggi sono “apprezzati per il loro sapore pronunciato”, quando le differenze dai formaggi pastorizzati sono di sicuro ben altre: al gusto certamente più complessi (e non pronunciati!) ma soprattutto con un bagaglio di nutrienti che la pastorizzazione cancella, cancellando sia i microrganismi patogeni che quelli utili.

Ma non finisce qui: la stessa Alfè, oltre a confondere la lavorazione a latte crudo con “i formaggi a pasta cruda” fa poi un minestrone di problematiche che negli Usa sono diventate un’ossessione per i vertici della Food and Drug Administration: dalle tavole in legno alla qualità dell’acqua, alle calzature sporche: tutto appare mortalmente temibile, oltre che confusionario, sino a definire “meno rigorosi” i regolamenti statunitensi sulla produzione di formaggio,
ugg kensington toast La listeria non è un'esclusiva dei formaggi a latte crudo
laddove la fobia igienistadella Fda sta facendo più danni ai piccoli produttori a latte crudo di quanti ne abbia fatti Carlo in Francia.

Un poco meno peggio va a Giulia Crepaldi del Fatto Alimentare, che oltre a stigmatizzare l’origine del problema nel titolo (i titoli però sono spesso scritti in redazione) si premura di non danneggiare la reputazione delle grandi Dop, affermando, in chiusura dell’articolo che “Il problema della Listeria non si pone per i formaggi preparati con latte crudo ma sottoposti a lunga stagionatura tipo grana”. La verità più vera è che il problema della listeria non si pone dopo i 60 giorni dalla caseificazione.

A quanti siano giunti a leggere sin qua, ecco il “dono” di una importante chiave di lettura, che la stessa stampa americana ci ha offerto in questi giorni, a confermare che la listeria colpisce anche i formaggi da latte pastorizzato: appena cinque giorni fa 10 tonnellate (un’enormità!) di formaggio fuso per pizza surgelata, sono state ritirate dal mercato negli Stati Uniti, e indovinate un po’ perché? Per la listeria, che è evidente quindi vive e si propaga anche attraverso i formaggi pastorizzati e industriali. Gli increduli possono leggere qui e qui.

A chi pensi infine che quest’ultimo sia un caso isolato e straordinario, suggeriamo la lettura di un nostro articolo di qualche tempo fa, intitolato “La listeria colpisce sia i formaggi a latte crudo che i pastorizzati”, in cui sono collezionati diversi articoli dedicati a casi di listeria occorsi in Italia e nel mondo a causa di formaggi pastorizzati, e industriali.

Come vedete, sarebbe semplice fare informazione in maniera corrett. Basterebbe tenersi ben informati, o anche dare solo un’occhiata alla rassegna stampa, prima di accingersi a scrivere un pezzo.
ugg kensington toast La listeria non è un'esclusiva dei formaggi a latte crudo

ugg italia negozi Barre di uranio su Wikileaks

“Periodicamente afferma del Centro Studi Jonico DRUS si torna a parlare delle barre di uranio di Elk River, conservate nel centro Itrec della Trisaia di Rotondella.

Qualche anno fa le abbiamo viste: ci fecero indossare un camice, un copricapo, dei copri scarpe monouso e ci misurarono il livello di radioattivit che il nostro corpo misurava in entrata. Poi girammo intorno alla piscina e vedemmo delle, apparentemente,
ugg kensington toast Barre di uranio su Wikileaks
innocue barre di metallo nel suo fondale.

Le barre stanno l dal 1970, cio da quando si ebbe l idea di trasferirle dagli Stati Uniti, pi esattamente dal reattore nucleare di Elk River, per motivi di studio e sperimentazione.

L con il suo piano di decommissioning Itrec avrebbe dovuto incapsulare le barre nei ma ancora non stato fatto nulla. E certo invece che quel sistema di conservazione non d garanzie all

In una calda notte dell 2013 altro materiale radioattivo stato trasferito dalla Trisaia, ma le barre,
ugg kensington toast Barre di uranio su Wikileaks
nonostante l di Seul del 2012, Obama Monti, stanno ancora l

Anche un governo di centro destra quasi dieci anni fa tent il loro trasferimento, ma senza risultato.

Tant che la vicenda fin su Wikileaks, cio tra i documenti di quell internazionale che riceveva in modo anonimo documenti coperti da segreto e poi li caricava sul proprio sito web.

Secondo quelle informazioni al trasferimento delle barre ci aveva provato il sottosegretario del governo Berluscono Gianni Letta con l degli Stati Uniti nel 2006.

Le sue sollecitazioni erano state interpretate come semplice opportunismo elettorale,
ugg kensington toast Barre di uranio su Wikileaks
dal momento che le prime corrispondenze risalivano al 2004 2005, cio appena dopo le proteste contro l del sito unico per il seppellimento delle scorie nucleari a Terzo Cavone e nel 2006 si stavano, appunto, avvicinando le elezioni.

Quello che apparve certo fu la volont ferma degli Stati Uniti a non riprendersi le barre uranio.

Secondo Wikileaks ecco quello che avrebbe scritto il governo Berlusconi tramite Gianni Letta. scritto alle autorit statunitensi di trasferire le barre conservate a Rotondella e che possono essere contenute in due soli conformi alle esigenze degli Stati Uniti per lo stoccaggio e il trasporto. L fornir il finanziamento dell Come si pu vedere, si tratta di una piccola cosa. Ma se il problema pratico poco significativo,
ugg kensington toast Barre di uranio su Wikileaks
l psicologico quindi politico l Il problema gi cavalcato dalle forze di opposizione locali e nazionali, che sostengono che il governo Berlusconi sostiene pi il nord che il sud.

Ed ecco la risposta categorica degli americani. sottosegretario Letta grazie per la sua lettera del 6 fabbraio scorso, le posso assicurare che abbiamo capito che il governo italiano ha necessit di premere per trovare un percorso risolutivo, e abbiamo interessato su questo tema il Dipartimento dell ma non vi stato alcun cambiamento nella sua posizione che non pu accettare il materiale di Elk River questo caso seppur con una risposta negativa, volevo garantire di rispondere rapidamente,
ugg kensington toast Barre di uranio su Wikileaks
in modo che possiate procedere con rimedi alternativi.

E intano sono passati quasi dieci anni: campa cavallo Centro Studi Jonico DRUS

Ultime notizieUNO TSUNAMI A 5STELLE SULLA BASILICATA PoliticaMagnum Fighting Championship di MMA: Buona gara per Gianni Melillo SportMATERA: DUGANDZIC SPAZZA VIA IL CATANZARO SportGUARDIA DI FINANZA MATERA: SEI PERSONE DENUNCIATE PER DROGA CronacaGROTTOLE: DALLA PROVINCIA DI BARI PER COMPIERE FURTI CronacaAllerta meteo in Basilicata: Scuole chiuse a Matera per l’1 Marzo AttualitàRAPINA ALLE POSTE DI MARCONIA CronacaPresentato il nuovo logo della Fondazione Matera Basilicata 2019 AttualitàNEVE E GHIACCIO, SCUOLE CHIUSE IN BASILICATA CronacaBASILICATA IMBIANCATA E AL GELO CronacaSTIGLIANO, ANZIANO UCCISO DA MONOSSIDO CronacaDAL DRAMMA DELLA GUERRA AL SECOLO DI VITA AttualitàSCANZANO, A FUOCO IL SUV DI UN IMPRENDITORE CronacaADDIO AL MAESTRO ANTONIO INFANTINO CronacaArrestato dalla Polizia il pregiudicato Largo Donato Matteo Cronaca